Brownie

Brownie

450g. Farina
220g. Cacao Amaro
2,5g. Sale fino
630g. Burro
1,35kg. Zucchero
600g. Uova a peso
50g. Cioccolato gocce
0,5g. Vanillina sfusa

Montare il burro con lo zucchero. Aggiungere le uovo poco alla volta ed infine le farine mescolate insieme. Versare il composto in una teglia da pasticceria con carta da forno sul fondo e spruzzata di burro spray. Cuocere i primi 10 minuti a 190 per poi abbassare a 160 fino a fine cottura.
Un minuto prima di tirarla fuori spolverare con le gocce di cioccolato.
Raffreddare e tagliare

This image has an empty alt attribute; its file name is brownie-904x1024.jpg
Brownie al piatto

Savoiardo al Cacao senza farina

Savoiardo senza farina

300 g Albumi
200 g Tuorli
300 g Zucchero semolato
250 g Fecola di patate
50 g Cacao in polvere

Montate in planetaria l’albume, non appena inizia a schiumare aggiungete lo zucchero semolato, e raggiunto il massimo del volume aggiungete i
tuorli, lavorare pochi secondi e spegnere il macchinario.
A parte, miscelate insieme la fecola di patate con il cacao in polvere (per scongiurare la formazione di grumi), per poi incorporare il tutto a mano al
composto utilizzando una marisa.
Stendete il composto su uno stampo basso in silicone e cuocete in forno a 220°C per 5 minute

Dolce senza farina

Burrida a modo mio.

La ricetta di oggi è molto speciale: mi è stata gentilmente prestata da mia moglie.

Ingredienti sempre locali a #kilometrozero!

             

 

 

                                                                                                                           Ecco quindi per voi la #burrida alla modo di Angela. Il profumo è strepitoso e il sapore ben bilanciato, corposo che non stanca mai.

  1. Un paio di gattucci di mare puliti, togliete i fegatini e metteteli da parte, tagliate il pesce a tocchetti insemolati con farina, semola sale peperoncino e fate una leggera frittura da formare la crosticina. Mettete da parte.
  2. Preparate in trito di carote, cipolla, sedano, fate soffriggere con i fegatini tritati in olio evo, aggiungete alcune foglie di alloro, bacche di ginepro, cetriolini in agrodolce infine circa 300 g di noci tritate grossolanamente.
  3. Aggiungete un buon bicchiere di aceto bianco lo stesso di acqua un po di aceto di mele e crema di aceto balsamico fate cuocere un paio di minuti aggiungete i pezzetti di pesce lasciate per alcuni minuti infine un po di frutti di cappero, lasciare marinare almeno per un paio d’ore prima di consumare.

 

 

 

 

In frigo dura anche una settimana. 

Potrebbe essere il pezzo forte della vostra cena in famiglia

Orto ricco di erbette aromatiche,

 In questo periodo di pausa dal lavoro, mi sto concentrando meno sulla presentazione e più sulla qualità dei miei piatti.
Il profumo delle mie pietanze è importante quanto il loro aspetto ed il loro gusto.
Ho un orto ricco di erbette aromatiche, che daranno quel tocco in più a ciò che potrò preparare per le vostre occasioni speciali.

 Dopo averle coltivate ed usate da fresche, le erbette aromatiche sono pronte per essere essiccate e tritate.

Lorighittas mantecato con tartare di gamberi e zucchine

Lorighittas mantecato con tartare di gamberi e zucchine

Ingredienti Pasta

  • 200 g Semola Rimacinata di grano duro
  • 100 g Acqua
  • Q/b Sale

Ingredienti Ricetta

  • 300 g Lorighitas (Pasta tipica della cucina Sarda)
  • 200 g Tartare di gamberi (Peso netto)
  • 50 g Dadini di verdure (Cipolle Carote Sedano )
  • 1 Peperoncino fresco privato dei semi
  • 200 g di Zucchine piccolissime
  • 8 pomodorini
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 4 cucchiai di olio evo.

Preparazione Pasta
In una terrina versate la semola e circa 4 pizzichi di sale; un po’ alla volta aggiungete l’acqua e lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Preparate degli spaghetti assottigliandoli sulla spianatoia. Ora prendete uno spaghettino e fategli fare due giri intorno al dito indice e medio uniti. Con una leggera pressione fermate l’anello e tagliate la parte in eccesso. Tenete l’anello con una mano mentre con l’altra arrotolate i due anelli intrecciandoli. Metteteli a riposare

Preparazione Ricetta
Cuocetele Lorighittas in abbondante acqua salata e, intanto che cuociono, dedicatevi al condimento.
in un tegame capiente, stufate il dadini di verdure con il peperoncino e l’olio. Aggiungete i pomodorini e le zucchine tagliate a dadini sottili. Cuocete a fuoco alto per cinque minuti, regolate di sale.
Scolate le Lorighittas al dente, direttamente nel tegame del sugo e aggiungete i gamberi. Cuocete tutto assieme per tre minuti ancora, aggiungendo, se necessario, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

Le Lorighittas sono una pasta tipica della cucina sarda ed originaria di Morgongiori, centro abitato ai piedi del monte Arci, in Sardegna.

RISOTTO AI FRUTTI DI MARE

INGREDIENTI

  • 200 g di vongole
  • 200 g di cozze
  • 50 g di gamberetti
  • 50 g di calamari
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 l di Brodo di pesce o brodo vegetale
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritata
  • 1 scalogno tritata
  • 50 ml di vino bianco secco
  • 150 g di riso
  • Sale
  • Pepe nero macinato al momento

PREPARAZIONE

  1. Pulire e lavare accuratamente le vongole e le cozze sotto acqua corrente.
  2. Lavare i gamberetti sotto acqua corrente, sbucciarli e rimuovere il budellino nero.
  3. Pulire i calamaretti e tagliarli ad anelli .
  4. Mettere le cozze e le vongole in una capace pentola, porle sul fuoco a fiamma vivace ed attendere che si aprano. Mescolare di tanto in tanto. Quando sono pronte sgusciarle lasciando qualche cozza nel guscio per decorare e filtrare il liquido sul fondo della pentola. Tenerle in una ciotola
  5. Mettere i gamberetti in un padellino con un filo d’olio e farli cuocere a fiamma media per 4-5 minuti. Scaldare il brodo.
  6. In una pentola mettere l’olio, lo scalogno e farlo dorare a fiamma media per 2-3 minuti unire i calamaretti, farli insaporire qualche minuto, quindi unire il vino bianco, da far evaporare a fiamma vivace.
  7. Unire il riso, farlo tostare per un minuto fintanto che non diventa lucido, unire 4-5 mestoli di brodo e cuocere per  15-18 minuti.
  8. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto, senza lasciare che il composto si asciughi troppo, altrimenti cuocerebbe male ed in modo discontinuo. Ogni tanto unire un paio di cucchiai dell’acqua di cottura delle cozze tenuta da parte.
  9. 5 minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, regolare di sale, unire i gamberetti e le cozze e le vongole sgusciate e un cucchiaio di prezzemolo tritato.
  10. Mescolare continuamente e portare a fine cottura.